La lunghezza del collo dell’utero è un indicatore importante durante la gravidanza. Se non è sufficiente, aumenta il rischio di parto prematuro.

Normalmente in gravidanza il collo dell’utero misura tra i 35 e i 45 mm. Qualora la lunghezza sia inferiore ai 25 mm vi è un rischio aumentato di parto prematuro ed è consigliato il riposo. Inoltre, dopo la 24 settimana di gravidanza è raccomandata una profilassi con il cortisone intramuscolo per 2 giorni con l’obiettivo di accelerare la maturazione dei polmoni del feto. Al di sotto dei 15 mm il rischio è ancora maggiore ed è consigliato l’allettamento stretto.

La misurazione della lunghezza del collo dell’utero si chiama cervicometria e viene eseguita con un’ecografia transvaginale a partire dalla 20 settimana di gravidanza in caso di situazioni di rischio, come ad esempio:

Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella


Iltuouniversodonna.it è il sito promosso da Corman rivolto alle donne, con l'obbiettivo di diffondere una vera cultura del benessere femminile.