Dalla A alla Z, le informazioni indispensabili per sapere quando le tue mestruazioni sono normali e quando no.

Le mestruazioni sono un fatto normalissimo, che può metterti in agitazione quando per qualche motivo il “meccanismo” si inceppa e magari si verifica un ritardo, un salto, un cambio nella quantità del flusso. È successo a molte donne in seguito a un periodo di forte stress e potrebbe capitare anche a te. Ecco dunque le cose che dovresti conoscere sulle eventuali irregolarità che possono verificarsi nella vita e che è sempre meglio non sottovalutare.

AMENORREA

È la cessazione dell’attività ovarica non dovuta a menopausa o a gravidanza. Può essere primaria (in questo caso non si verifica il menarca e all’origine ci sono in genere malattie importanti o anomalie cromosomiche), oppure secondaria. Questo è il caso più comune. L’interruzione improvvisa delle mestruazioni può verificarsi per eventi traumatici e stress prolungati, dieta drastica, malattie ipofisarie, eccessiva attività sportiva, assunzione di farmaci ecc. Ci sono, quindi, sia possibili cause fisiche che psicologiche. Se il tuo ciclo si interrompe e le mestruazioni non ti arrivano per più di 3 mesi consecutivi, rivolgiti senza indugio al tuo medico.

EUMENORREA

È il ciclo mestruale non problematico che rivela una funzionalità ovarica regolare. Di solito l’intervallo tra una mestruazione e l’altra va dai 26 ai 34 giorni, la durata del flusso tra i 3 e i 6 giorni, e l’intensità è massima nei primi due-tre per poi scemare progressivamente. È considerato normale avere dei piccoli disturbi associati a questo evento, quei tipici effetti collaterali della fluttuazione ormonale che in alcuni mesi può essere più brusca (ad esempio nei cambi di stagione), e che si raccolgono nella sintomatologia della sindrome premestruale.

 

MESTRUAZIONI TROPPO ABBONDANTI

Sono i flussi emorragici, tanto abbondanti che ti costringono a cambiarti in continuazione e che ti possono causare anemia e debolezza. Sappi che questo non è normale, e che devi recarti dal ginecologo per dei controlli. Questo problema può avere cause molto diverse: ad esempio potresti soffrire di endometriosi, avere dei fibromi uterini o altro genere di problemi che sono sempre da indagare. Inoltre, devi sapere che è più probabile avere mestruazioni molto abbondanti se usi la spirale come sistema contraccettivo. In ogni caso, è necessario il consulto del medico.

 

MESTRUAZIONI TROPPO RAVVICINATE (POLIMENORREA)

Si verificano ogni 15-20 giorni e in genere sono un sintomo di premenopausa. Si tratta di un fenomeno che è provocato da una attività ovarica anomala, fisiologica se hai più di 40 anni, meno se sei sotto questa soglia. Ad ogni modo: parlane con il tuo ginecologo!

OLIGOMENORREA

Mestruazioni che ogni tanto saltano o che sono scarse come quantità di sangue perso potrebbero essere un sintomo di premenopausa, ovvero potresti essere già in quella fase chiamata climaterio che precede la cessazione dell’attività ovarica, ma potrebbe anche indicare altro. Ad esempio la presenza di un ovaio micropolicistico, di problemi endocrinologi (tra cui un eccesso di ormoni androgeni) o di disfunzioni della tiroide. Un esame ecografico e qualche test del sangue con dosaggi ormonali possono darti una risposta. Cause occasionali di ritardi sono spesso riconducibili a fattori non patologici come stress emotivi, viaggi con cambio di fuso orario, variazioni nell’alimentazione. Se il ciclo si regolarizza da solo, non ci sono problemi. Dai un’occhiata qui.

 

PERDITE DI SANGUE TRA UNA MESTRUAZIONE E L’ALTRA

Se ti succede di rado, e si tratta di poche gocce di sangue, potrebbe trattarsi di un innocuo fenomeno di spotting, che di solito si verifica in concomitanza con l’ovulazione. Ma quando le tue perdite sono più abbondanti e si verificano di frequente, devi farti controllare dal ginecologo. Approfondisci qui.

Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella

Iltuouniversodonna.it è il sito promosso da Corman rivolto alle donne, con l'obbiettivo di diffondere una vera cultura del benessere femminile.