Cosa sono i probiotici? E che differenza c’è tra probiotici e prebiotici? Ma, soprattutto, cosa hanno a che fare con la zona intima?

PARTIAMO DALLE BASI

Quando si parla di probiotici spesso si fa una gran confusione. La definizione ufficiale della FAO (Food and Agriculture Organisation of United Nations) e dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), definisce il probiotico come un «preparato contenente microrganismi vivi che, se assunti giornalmente in quantità e per un tempo adeguati, sono in grado di indurre specifici effetti benefici sulla salute dell’ospite». I preparati cui la definizione fa riferimento non sono altro che la selezione di alcuni specifici gruppi di microorganismi capaci di migliorare le funzioni degli organi o nei tessuti in cui si situano o che influenzano per via indiretta.

 

PROBIOTICI UTILI PER L’INTESTINO E NON SOLO

L’ambito della salute in cui si fa certamente un gran parlare di probiotici è quello gastro-intestinale. Spesso infatti, la grandiosa flora che popola il nostro intestino ha bisogno di essere integrata e supportata tramite l’alimentazione o prodotti specifici. Ma i probiotici non sono utili solo per il tratto intestinale ma anche per l’area intima. Infatti anche l’ambiente vaginale è caratterizzato da una popolazione di batteri (diversi da quelli intestinali) che svolgono un’azione protettiva dagli attacchi esterni. A garanzia del benessere e della sopravvivenza di questi alleati della salute intima, è necessaria la presenza di una certa acidità del pH. Quando alcune particolari condizioni turbano questo equilibrio dinamico ecco che la flora inizia a patirne. E smette di funzionare come dovrebbe. Questi sono i casi in cui sorgono le infezioni, vaginiti, vaginosi e micosi e i loro sintomi fastidiosi.

 

PREBIOTICI QUANDO AL BENESSERE INTIMO SERVE UN SUPPORTO

A differenza dei probiotici i prebiotici non contengono microorganismi vivi di nessun genere ma solo ciò che serve a supportare il funzionamento dei microorganismi già presenti sui tessuti oppure di migliorare l’ambiente che li ospita (per esempio, intervenendo sul pH).  Nei prebiotici che svolgono una funzione a livello della flora batterica intima sono generalmente presenti vitamine, amminoacidi e sostanze nutritive in grado di favorire la crescita dei lattobacilli benefici che popolano la mucosa vaginale. L’applicazione nella zona intima di prodotti che contengono prebiotici può essere utile in tutti i casi di infezione che vedono la flora intima incapace di contrastare la proliferazione di batteri nocivi. Grazie a questo supporto la flora torna rapidamente a svolgere il suo compito di difesa.

 

PREVENIRE È SEMPRE MEGLIO CHE CURARE

Per evitare di incorrere nelle infezioni meglio creare le condizioni migliori perché la flora intima possa vivere in salute. Per questo è molto importante usare detergenti intimi con pH adeguato e gli assorbenti giusti come quelli della gamma Lady Presteril, tutto cotone dentro e tutto cotone fuori.

Consigliati per te:
Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella