Parole d’ordine: idratazione e attività fisica

La rivoluzione ormonale che avviene nel corpo di una donna durante la gravidanza coinvolge ogni parte del corpo, tutto cambia, dentro e fuori, il ventre lievita, l’umore danza e anche l’involucro che ci protegge, la nostra pelle, nel bene e nel male  affronta numerosi cambiamenti. Vediamo insieme quali. 

I cambiamenti della pelle durante la gravidanza

Sono diversi i cambiamenti che avvengono in tutto il corpo durante la gravidanza, tra i più evidenti sicuramente ci sono quelli della pelle. I principali responsabili delle numerose variazioni sono le alterazioni ormonali che possono causare: 

  • Iperpigmentazione
  • Smagliature
  • Luminosità
  • Linea alba
  • Capillari 

Iperpigmentazione

È una delle conseguenze più comuni della gravidanza, infatti coinvolge il 90% delle donne. L’iperpigmentazione, chiamata anche cloasma gravidico, è cambiamento che avviene nella pigmentazione della pelle da imputarsi all’alterazione dei livelli del MSH, l’ormone che stimola la melanogenesi e che è in parte composto da estrogeni e progesterone, i direttori d’orchestra di tutto quello che succede al corpo durante il periodo di gravidanza. 

Con l’iperpigmentazione alcune zone del corpo assumono una pigmentazione diversa: succederà soprattutto nelle ascelle, sulla pancia, nell’interno coscia ma anche intorno all’ombelico e alle areole mammarie.

Anche alcune zone del viso possono essere coinvolte, in questo caso l’iperpigmentazione prenderà il nome di cloasma gravidico o maschera gravidica e i cambiamenti coinvolgeranno soprattutto labbra, zigomi e fronte. 

Oltre alle alterazioni ormonali, anche la predisposizione genetica può essere una causa dell’iperpigmentazione. In ogni caso dopo il parto la pelle tornerà normale e, qualora non fosse così, sarà possibile ricorrere a qualche seduta di peeling o agire applicando creme schiarenti. 

 Smagliature

La conseguenza più temuta della gravidanza e anche la più comune. Durante la gravidanza possono comparire smagliature su pancia, gambe, fianchi e anche sul seno, soprattutto durante l’allattamento. In questo caso la prevenzione è fondamentale: sarà essenziale applicare per tutto il periodo della gravidanza creme specifiche che aiutino a contrastare la comparsa delle smagliature, mantenendo la pelle elastica e ben idratata.   

Con l’aumento del pancione la pelle sarà sempre più tesa e rischierà di “strapparsi”, facendo così comparire le smagliature. Per far sì che questo non accada la pelle deve essere curata al meglio, soprattutto nel terzo trimestre. 

Anche in questo caso a giocare un fondamentale ruolo di responsabilità sono gli ormoni: la pelle infatti è molto più debole, il corpo più stressato, c’è bisogno di acqua a volontà e, come già detto, l’uso di creme specifiche potrà rivelarsi fondamentale. 

Luminosità da gravidanza

Si è sentito spesso dire che una donna in gravidanza sembra “più luminosa”. È davvero così.

La pelle della futura mamma si illumina durante il periodo di gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali che inducono le ghiandole a produrre più sebo, rendendo il viso brillante. 

Per molte donne questa può essere una conseguenza davvero positiva ma per quelle che tendono ad avere la pelle grassa invece potrebbe verificarsi una sovrapproduzione di sebo e il conseguente rischio di acne. In questo caso è meglio usare alcuni saponi specifici, un tonico astringente e creme opacizzanti. 

Linea Alba

La classica macchia da gravidanza che traccia una linea dritta e scura da sotto il seno fino al basso ventre. Così come l’iperpigmentazione, anche la linea alba si forma a causa di estrogeni e progesterone e come le altre macchie di alterazione melaninica scomparirà lentamente dopo il parto. 

Capillari

Anche la dilatazione dei capillari è uno dei cambiamenti più comuni della pelle in gravidanza, soprattutto per le donne che sono particolarmente predisposte.   

Gli estrogeni causano una minore elasticità dei tessuti che peggiora con il progredire della gravidanza. La pratica sportiva è un ottimo rimedio: migliorando la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti anche l’elasticità della pelle ne gioverà. 

Prevenire e risolvere i problemi della pelle in gravidanza

Sono due le pratiche principali che aiutano a combattere i principali cambiamenti della pelle in gravidanza: 

  • Fare attività fisica
  • Idratare la pelle

Fare attività fisica durante la gravidanza

È provato che fare attività fisica durante la gravidanza porti numerosi aspetti positivi, sia per la madre che per il bambino.

Uno dei principali aspetti positivi dello sport è il miglioramento dell’apparato circolatorio che durante il periodo di gravidanza è sottoposto a grande stress. Fare attività fisica gioverà al benessere psicofisico generale durante la gravidanza, riducendo ansia e stress, aiutando a contrastare l’aumento di peso e la rottura di capillari. 

Idratare la pelle in gravidanza

Una buona idratazione è essenziale per prevenire tutte le conseguenze della gravidanza sulla pelle, a partire dalle smagliature. 

Idratare la pelle è importante anche e soprattutto per renderla più elastica e non solo nei punti critici, perché tutte le parti del corpo sono coinvolte nel cambiamento e devono essere curate con la massima attenzione e dedizione.
Si possono usare creme di vario genere a seconda del problema che vogliamo cercare di prevenire. Le zone maggiormente coinvolte sono il seno, la pancia, i fianchi e il viso, che avrà bisogno ovviamente di una crema specifica soprattutto se si sono riscontrati problemi di iperpigmentazione. 

Creme idratanti, elasticizzanti e oli sono ottimi per mantenere idratata la pelle ed è essenziale la protezione solare, specialmente in viso. Un impegno certo, sia in termini di tempo che di denaro, ma i risultati varranno sicuramente la pena.

Consigliati per te:
Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella