Vivere la sessualità

Sesso: rafforza il sistema immunitario e aiuta a combattere la depressione

La menopausa non deve rappresentare la fine della tua vita sessuale, ma un nuovo inizio. 

Il sesso influisce positivamente non solo sulla mente, ma anche sul corpo, migliorando la salute e aiutando la prevenzione di diverse malattie .

Tanto sesso, tanta salute. E una vita più lunga. Insomma un toccasana per il benessere fisico e anche per quello psicologico.

Tutto merito dell’ossitocina? Non solo. Ma di certo “l’Ormone dell’amore”, che popola il sangue al momento dell’orgasmo, gioca un ruolo importante nell’apporto dei benefici psico-fisici dovuti al sesso.

Fare sesso fa bene al corpo

All’Università dell’Ohio è stata analizzata la composizione biochimica dell’eccitazione amorosa per constatare che, durante il sesso, la quantità di ossitocina rilasciata nel sangue è 5 volte superiore rispetto al normale. Questo comporta numerosi effetti benefici, come la regolazione della temperatura corporea, del battito cardiaco e della pressione sanguigna, che contribuiscono a facilitare la coagulazione del sangue e aumentando le difese immunitarie. 

Sappiamo bene che un’attività fisica costante e morigerata fa bene alla salute e, nel vasto insieme di tutto ciò che concerne “l’attività fisica”, possiamo includere anche il sesso. 

 Per gli uomini le possibilità di avere un disturbo cardiaco sono nettamente minori se conducono una vita sessuale attiva, che regola il ritmo del cuore in modo naturale.

Buone notizie anche per le signore: l’Università del Michigan ha condotto una ricerca su un gruppo di donne over 60, dimostrando che chi tra queste praticava ancora sesso aveva migliori livelli di pressione sanguigna. 

Fare sesso rafforza il sistema immunitario

Anche l’Università Wilkes-Barrein Pennsylvania ha avuto ottimi riscontri dagli studi effettuati per capire gli effetti benefici del sesso. La ricerca, svolta su un gruppo di studenti e portata avanti dagli psicologi Carl Charnetski e Francis Brennan, ha dimostrato che fare sesso di frequente rafforza le difese immunitarie contro il raffreddore. 

Ai volontari presi in esame è stata chiesta la frequenza con cui avevano rapporti sessuali, scegliendo tra 3 range: 

  • Meno una di volta a settimana
  • Una o due volte a settimana
  • Tre o più volte a settimana

Sulla base di questo parametro, i volontari sono stati poi divisi in tre gruppi, e a tutti è stato prelevato un campione di saliva, per valutare i livelli di immunoglobulina (IgA), la prima linea di difesa dell’organismo contro i virus del raffreddore. 

I ricercatori hanno constatato che il gruppo da “una o due volte a settimana” presentava i livelli più alti di immunoglobulina, godendo della massima protezione dal raffreddore, rispetto ai componenti del gruppo che aveva rapporti meno frequenti, ma anche a quelli che facevano sesso più spesso. Oltre alla “prova di laboratorio”, i volontari sono stati intervistati per esaminare il loro livello di soddisfazione: sono state fatte loro domande dirette, soprattutto sulla durata della relazione che stavano vivendo, e infine è stato dedotto che i volontari con una relazione più stabile e una vita sessuale costante avevano i più alti livelli di IgA rispetto a tutti gli altri.

Il motivo è stato poi chiarito in seconda battuta da un immunologo americano, Clifford Lowell, ricercatore dell’Università della California, che ha chiarito i dubbi su questi particolari dislivelli di immunoglobuline: le persone sessualmente attive sono più esposte agli agenti infettivi rispetto a quelli che non fanno sesso, o ne fanno meno, per questo il sistema immunitario crea una maggiore risposta difensiva, producendo maggiori quantità di IgA. 

Fare sesso fa bene alla mente

Tra le migliori medicine, per il corpo e anche per lo spirito, c’è il sesso. A beneficiare degli alti livelli di ossitocina durante il sesso non è solo il corpo, ma anche la mente. L’effetto dell’ossitocina, combinato con quello delle endorfine e della dopamina, induce un effetto di pace e relax, alleviando lo stress, e conciliando il sonno. Insomma, un vero e proprio benessere generale. 

Un alto livello di stress può aggravare i problemi di salute, per questo sentirsi sereni può fare davvero la differenza sullo stato di salute generale. Non solo, oltre ad aggravare un disagio già presente, lo stress può anche causare altri problemi: mal di testa, tensione muscolare, disturbi di stomaco e indebolimento del sistema immunitario. Quindi il consiglio, oggi più che mai, è più sesso e meno stress. 

Fare sesso aiuta a combattere la depressione

Il sesso aiuta a ridurre lo stress, ma è anche in grado di alleviare paure e ansie. Questo grazie alle endorfine che produciamo durante il rapporto e che agiscono come dei neurotrasmettitori, conciliando il buonumore e contrastando con forza la depressione.

Una sana attività sessuale può incidere in modo davvero rilevante,sul nostro benessere emotivo e anche sui nostri livelli di autostima. 

Ma il sesso può essere davvero utile a curare la depressione? Sembra proprio di sì.

A dichiararlo è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di San Diego, in California, affermando che l’ossitocina e la serotonina, prodotte in quantità maggiori durante l’amplesso, possono essere davvero fondamentali per alleviare la depressione. 

Da anni il cosiddetto “ormone dell’amore” è impiegato per curare la schizofrenia e oggi viene usato sempre più spesso anche per aiutare le donne che soffrono di disturbi d’ansia e depressione clinica. È stato infatti dimostrato che l’ossitocina riduce l’attivazione dei circuiti cerebrali collegati alla paura, aumentando invece i livelli di fiducia, permettendo così alle persone depresse che si curano con l’ossitocina di affrontare la quotidianità in maniera più positiva.

5
TIME

Per stare al meglio

Pelle sensibile?

Scegli un detergente intimo che ti garantisce protezione e delicatezza!

Trovali in farmacia

Disturbi alle vie urinarie?

Scopri l’efficacia di un integratore con ingredienti naturali!

Trovali in farmacia