Se il ciclo si riduce per intensità e durata si è in premenopausa? La gravidanza è possibile in premenopausa, e fino a quando? Tutte le risposte.

Il periodo che precede la menopausa, chiamato premenopausa o climaterio, è una fase di cui alcune donne nemmeno si accorgono, mentre altre cominciano ad avere dei disturbi fastidiosi. La sua lunghezza è variabile: può durare da pochi mesi fino a qualche anno.

Uno dei primi sintomi della premenopausa è l’irregolarità del ciclo mestruale, dovuta a una progressiva riduzione dell’attività follicolare ovarica, con perdite più scarse o molto più abbondanti e variabilità nella lunghezza del ciclo: si parla di polimenorrea quando i cicli diventano più frequenti e di oligomenorreaquando i cicli si diradano.

Man mano che l’età avanza, la fertilità diminuisce: se verso i 30 anni la probabilità di una gravidanza per ogni ciclo è circa il 30%, si dimezza con l’avvicinarsi dei 40 anni. Il tasso di infertilità aumenta con l’età: alla soglia dei 45 anni, fino all’87% delle donne risulta infertile.

Ma questo non significa che, se si è in premenopausa, non si possa rimanere incinta! I cicli mestruali possono essere anovulatori, o con fase luteale insufficiente, tuttavia fino alla menopausa vera e propria la fertilità viene comunque mantenuta.

La gravidanza in premenopausa è rara, ma non impossibile. Più che altro, è abbastanza rischiosa: oltre il 50% delle gravidanze, infatti, si concludono con un aborto soprattutto perché aumenta il tasso di anomalie cromosomiche.

Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella

Iltuouniversodonna.it è il sito promosso da Corman rivolto alle donne, con l'obbiettivo di diffondere una vera cultura del benessere femminile.