Universo Mamma

Gravidanza: ecco i trattamenti estetici proibiti e quelli concessi

La cura del corpo in gravidanza segue regole precise: non tutti i trattamenti beauty sono concessi alle e ce ne sono alcuni che andrebbero evitati.

15 Aprile 2020

La cura del corpo in gravidanza segue regole precise: non tutti i trattamenti beauty sono concessi alle future mamme, anzi ce ne sono alcuni che andrebbero evitati, per sentirsi belle in totale sicurezza durante questo periodo particolare. 

Il corpo della futura mamma cambia completamente durante la gravidanza e, in questo periodo, una donna ha ancora più bisogno di coccolarsi. Sfatiamo subito un mito: non è necessario sospendere tutti i normali trattamenti estetici, come la tinta per capelli, la ceretta, la manicure o i massaggi, che, anzi, in questo periodo possono regalare relax e benessere. 

La cosa importante è evitare quei trattamenti che potrebbero dar problemi al bambino, scegliendo pratiche e prodotti che rispettino l’organismo della donna, ed evitando sostanze nocive o procedure invasive. A fronte di queste indicazioni, vediamo quindi cosa si può fare e cosa è meglio evitare, sul fronte beauty, durante la dolce attesa. 

Cura dei capelli in gravidanza

La cura dei capelli per moltissime donne è fondamentale e, seguendo alcuni accorgimenti, sarà possibile non interromperla durante la gravidanza.
La tinta ai capelli è probabilmente il trattamento su cui si è discusso maggiormente a causa della presenza di ammoniaca nelle tinture.

Le sostanze che vengono applicate sul cuoio capelluto penetrano anche nell’organismo ed è quindi fondamentale scegliere tinture prive di sostanze tossiche o di ammoniaca. 

Le stesse restrizioni valgono anche per i prodotti detergenti o curativi che a volte contengono sostanze tossiche. Oltre a questo, è molto importante fare attenzione quando si usano i prodotti spray e i nebulizzatori, come lacca o oli secchi, che possono essere inalati. 

Visto che però la gravidanza non arresta la crescita dei capelli bianchi, in questo periodo possiamo ricorrere a tinture naturali come l’hennè. 

Anche la stiratura dei capelli è sconsigliata durante la gravidanza perché, come nel caso della permanente, i prodotti usati per questi trattamenti contengono sostanze chimiche, potenzialmente tossiche o irritanti, da evitare fino alla fine dell’allattamento. 

Manicure in gravidanza

La manicure è un trattamento consentito durante la gravidanza, anche se è importante seguire alcuni piccoli accorgimenti. Prima di tutto è essenziale che gli strumenti utilizzati dall’estetista siano stati sterilizzati e che lo smalto venga applicato in una zona con una buona ventilazione oppure indossando una mascherina, per evitare di inalare le sostanze utilizzate. 

Lo smalto semipermanente è sconsigliato alle future mamme, a causa delle sostanze potenzialmente tossiche, come i cianoacrilati, contenute nei gel semipermanenti. Oltre a questo bisogna fare attenzione anche al solvente utilizzato per la rimozione, poiché, se molto aggressivo, potrebbe rovinare le unghie, che in questo periodo tendono a indebolirsi e a rompersi con più facilità rispetto al solito. 

Massaggi in gravidanza

Consentiti. Anzi, consigliati. Durante la gravidanza i massaggi possono essere davvero utili ad alleviare dolori fastidiosi, gonfiore e anche a conciliare momenti di relax per corpo e mente. 

In ogni caso, il massaggio può rappresentare uno stimolo forte per il corpo, quindi è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico prima di iniziare il trattamento, che deve essere necessariamente eseguito da professionisti del settore. 

Tra i diversi tipi di massaggi non ce n’è uno specifico per la gravidanza, ma alcune tecniche sono più adatte di altre a conciliare il relax e aiutare la futura mamma: 

  • Massaggio linfodrenante: una tecnica lenta e delicata utile soprattutto per evitare il ristagno di liquidi e eventuali gonfiori. Perfetta per alleggerire le gambe e migliorare la circolazione.
  • Massaggio shiatsu: tecnica orientale, suggerita per le ultime settimane di gravidanza, non prima.
  • Massaggio ayurvedico: una tecnica dolce, molto rilassante, perfetta per liberare tensioni muscolari e drenare liquidi.
  • Massaggio anticellulite: una tecnica forte, perfetta per drenare i liquidi in eccesso e aumentare l’elasticità della pelle.

Epilazione in gravidanza

Uno degli aspetti positivi della gravidanza è che la crescita dei peli si frena quasi del tutto, o, comunque, rallenta moltissimo. 

I trattamenti di fotodepilazione, come ad esempio i laser, sono sconsigliati a causa dei cambiamenti che la pelle subisce durante la gravidanza. È preferibile riprendere questi trattamenti dopo la fine del periodo di allattamento, per evitare l’insorgere di irritazioni e macchie. Oltretutto, a causa del cambiamento ormonale, le sedute potrebbero non essere efficaci. 

La depilazione tradizionale con la ceretta è consentita, ma solo se eseguita con temperature ridotte e manovre delicate, per evitare la rottura di capillari e vene che in questo periodo sono molto più vulnerabili. Sono invece sconsigliate le creme depilatorie e schiarenti, le sostanze chimiche contenute in questi prodotti potrebbero infatti creare un’irritazione o una reazione allergica.  

Make up e cosmetici in gravidanza

Durante la gravidanza le alterazioni ormonali rendono la pelle più delicata, più secca, con pH e film idrolipidico spesso in disequilibrio. Queste alterazioni spesso possono essere acuite dall’utilizzo di cosmetici non adatti e da alcuni tipi di detergenti aggressivi.

Durante la gravidanza è ancora più importante scegliere con molta attenzione i prodotti più adatti alle proprie esigenze, evitando quelli che possono contenere sostanze potenzialmente nocive, come i derivati del petrolio, parabeni, oli minerali, coloranti e profumi sintetici

È consigliato invece prediligere cosmetici con formule semplici e di derivazione naturale, come oli e burri vegetali, da usare sia per la pelle che per i capelli. 

Per sentirsi più belle è possibile usare il make-up. Utile soprattutto a mascherare le macchie da iperpigmentazione. Anche in questo caso è importante verificare la qualità di ciò che applichiamo sul viso, cercando di prediligere prodotti anallergici e delicati.

FONTI:

Bimbisaniebelli

Esteticaingravidanza

Gravidanzaonline

5
TIME

Per stare al meglio

Dolori al seno?

Liberati dei dolori da allattamento grazie alle compresse di garza!

Trovali in farmacia

Bruciori e fastidi intimi?

Ripristina e proteggi l’equilibrio della tua flora vaginale!

Trovali in farmacia