Missione benessere

Estate: ecco come affrontare al meglio il caldo

Dai cibi giusti agli integratori, i consigli utili per sopravvivere alle alte temperature

Estate: tempo di giornate più lunghe, vacanze e buon umore, ma anche di afa insopportabile, che rende faticose anche le attività solitamente meno impegnative, a maggior ragione se ci si trova in città. Sopportare le alte temperature diventa così una sfida quotidiana, specialmente per le donne, in quanto molte sono particolarmente scombussolate dal binomio caldo e ciclo.

Con consigli semplici ma efficaci ti diciamo come affrontare al meglio il caldo durante la bella stagione, senza rinunciare alle cose che ci piacciono, dal mare allo sport.

Regola numero 1: mantieniti idratata

Il caldo mette a dura prova il nostro corpo, che fa di tutto per regolare la propria temperatura e riportarla a livelli accettabili. Uno dei meccanismi che adotta è la sudorazione: questo sistema fa sì che l’acqua contenuta nel sudore, una volta evaporata, raffreddi la pelle. Quando l’aria è molto ricca di umidità, però, questo fa fatica ad evaporare e si può andare incontro a quello che comunemente chiamiamo colpo di calore.

Per reintegrare i liquidi e rinfrescare l’organismo c’è una regola fondamentale: bere molta acqua. In media si raccomandano almeno due litri al giorno, ma è probabile che il nostro corpo senta il bisogno di assumerne di più e ce lo dirà con la sete. Bere è importante non solo perché sudiamo di più, ma anche per scongiurare il rischio di infezioni urinarie fastidiose, come la cistite

Quando possibile, infine, per raffreddare la temperatura corporea, bagnati la fronte e i polsi con acqua fredda, magari con l’ausilio di un asciugamano.

Caldo: cosa evitare

Viene ripetuto ormai come un mantra da ogni TG a inizio estate, ma evidentemente le raccomandazioni non sono mai troppe: con il caldo è bene evitare di uscire nelle ore più calde della giornata, indicativamente tra le 11 e le 17. Ovviamente chi si muove per lavoro o necessità non può fare altrimenti, ma per la passeggiata o la corsetta quotidiana forse possiamo armarci di pazienza e aspettare il momento giusto. Evitate di fare sport sotto al sole: con l’attività fisica la sudorazione si fa ancora più pronunciata e il rischio di disidratazione è ancora più alto. Non dimenticate mai un po’ di riscaldamento e stretching: i sali minerali che vengono a mancare con il sudore aumentano la possibilità di fastidiosi crampi.

Per quanto riguarda i cibi da evitare con il caldo ci sono tutti quelli molto ricchi di grassi e calorici, come carne, fritture e piatti ricchi di peperoncino. Anche il caffè e l’alcol vanno limitati, perché hanno effetti sulla temperatura corporea e riducono l’assorbimento di acqua. Fate molta attenzione anche ai cibi consumati crudi, come il pesce, in quanto il caldo aumenta il rischio di contaminazione da batteri.

Caldo: cosa mangiare

Rinunciare a cibi calorici non basta; per rinfrescarci, ma soprattutto per recuperare i sali minerali e le vitamine perse con la sudorazione dovremmo prediligere alcuni alimenti che ne sono ricchi e che ci aiutano a idratarci. Estremamente raccomandate frutta e verdura, anche in forma di centrifughe e frullati: i più ricchi di acqua sono cetrioli, sedano e pomodori, insieme a cocomero, melone, albicocche e pesche. Per le proteine date spazio al pesce e al pollo, lasciando all’inverno (con moderazione) insaccati e carni rosse.

Integratori per il caldo e l’estate

Con la sudorazione non disperdiamo solamente acqua, ma anche sostanze fondamentali come il magnesio e potassio, la cui mancanza dà spossatezza, mal di testa e irregolarità del ciclo mestruale. Fortunatamente esiste la possibilità di associare alle più classiche frutta e verdura degli integratori perfetti per il caldo: si trovano in comodi formati da sciogliere in acqua. Altri integratori utili per l’estate sono quelli contro la cistite, sempre in agguato in questa stagione; non mancano anche integratori che migliorano l’abbronzatura o consentono di proteggere i capelli da sole e acqua salata

Come affrontare il caldo in gravidanza

Se sei incinta le attenzioni per affrontare il caldo estivo devono essere ancora maggiori. Il rischio più grande è costituito dalla disidratazione, in quanto alcune funzioni importantissime dipendono proprio dalla quantità di liquidi nell’organismo: prima su tutte l’afflusso di sangue materno alla placenta. Il caldo influenza anche gli ormoni, con il rischio di nascite premature: per questo è bene creare un microclima fresco (in casa o al lavoro), vestirsi leggere ed evitare di passeggiare in strade trafficate. Se poi proteggere la pelle dal sole è importante sempre, lo è ancor di più in gravidanza, per le temute macchie scure (melasma) che possono comparire sulla cute.

5
TIME

Per stare al meglio

Stufa della plastica?

Passa agli assorbenti biologici e compostabili!

Trovali in farmacia

Disturbi alle vie urinarie?

Scopri l’efficacia di un integratore con ingredienti naturali!

Trovali in farmacia