Vivere la sessualità

Cosa succede quando non si fa sesso per troppo tempo?

Sono molti i motivi per cui la vita sessuale può avere un blocco, ma quali sono le conseguenze fisiche della mancanza di sesso?

Anche questa è una delle conseguenze della pandemia, una lontananza imposta anche a persone abituate a stare a stretto contatto, come coppie non conviventi. 

Frustrante, sì. Strano, anche. Certo, in questo caso dipende da a cosa si era abituati prima del periodo di astinenza. Sono molti i fattori che possono portare al non fare sesso per un periodo più o meno lungo e questo, ovviamente, porta a conseguenze sia fisiche che psicologiche.

I benefici del sesso per la salute

Fare sesso è una buona idea. I motivi sono molti e tra questi anche la salute e il benessere. Un bel mix di effetti positivi, fisici e mentali, che servono a tessere le lodi di un atto che si difende già bene da solo. Ricercatori, sessuologi e psicologi hanno investito e investono molto tempo a sottolineare quanto il sesso possa cambiare diversi aspetti della vita e migliorare la salute. Nello specifico, i benefici del sesso sono diversi:

  • Migliora le difese immunitarie
  • Favorisce la longevità
  • Aiuta a lenire i crampi dovuti alle mestruazioni
  • Aumenta l’intimità con il partner
  • Serve a bruciare calorie
  • Aiuta a combattere ansia e stress
  • Aiuta a dormire meglio

Tanto sesso, tanta salute. Ebbene sì, uno dei benefici del sesso è proprio quello di aumentare le difese immunitarie, aiutando a prevenire alcune malattie. Durante il sesso in generale, e durante l’orgasmo in particolare, il corpo rilascia un’alta quantità di ossitocina, detto anche “ormone dell’amore”, ben 5 volte maggiore al normale, portando numerosi benefici per il corpo e la mente. L’ossitocina, infatti, regola la temperatura del corpo e la pressione sanguigna, facilita la coagulazione del sangue e, come già detto, aumenta le difese immunitarie.

Una bella lista di pro, che sembra non avere fine. Infatti, secondo la Boston University School of Public Health, l’eiaculazione diminuisce la percentuale di rischio di contrarre un tumore alla prostata. Un altro punto da aggiungere all’ampia gamma di benefici dell’ossitocina è che l’ormone dell’amore funziona come un analgesico, quindi riduce i dolori in generale e il mal di testa in particolare.

Il sesso è inoltre una buona attività fisica, sono infatti numerose le ricerche che hanno dimostrato quanto il sesso sia un toccasana per la salute, soprattutto se lo si riconduce al fatto che comunque quando si fa sesso si fa movimento: durante il rapporto sessuale si bruciano in media 200 calorie.

Il più amato tra tutti i benefici comunque è sicuramente la capacità che il sesso ha di diminuire ansia e stress. Un vero e proprio spauracchio per le preoccupazioni, aiuta a rilassarsi, favorendo un vero e proprio senso di benessere, grazie alle sostanze chimiche rilasciate dal cervello, in particolare le endorfine, ovvero i neurotrasmettitori associati ai sentimenti felici, che aiutano a migliorare l’umore e a combattere la depressione.

Cosa succede quando non si fa sesso per troppo tempo

Tutti i benefici sopra elencati ovviamente vengono meno quando, per un motivo o per un altro, non facciamo sesso per un lungo periodo di tempo.

In un periodo stressante come quello che stiamo vivendo c’è la possibilità che in molti, per una serie di fattori, si siano trovati a non fare sesso per un bel po’ di tempo, e l’astinenza può avere delle conseguenze. Durante un orgasmo nel corpo vengono liberate alte quantità di endorfine, che possono aiutare a ridurre ansia e  stress, oltre a conciliare sentimenti positivi. Per questo, anche in mancanza di sesso in coppia, è comunque consigliabile continuare ad avere orgasmi, i cui benefici si riscontrano con o senza il partner.

Un altro problema che può causare la mancanza di sesso è la brama di contatto. Sono stati indubbiamente validi i motivi per cui ci siamo trovati a provare una vera e propria fame di vicinanza e, con la mancanza di contatto, ovviamente sono venuti meno tutti i benefici che ne derivano e, in molti casi, abbiamo assistito a un aumento del tasso di depressione, ansia e stress.

Se si è abituati a fare sesso regolarmente, trovarsi di punto in bianco a sentirne la mancanza può causare effetti dannosi per la salute fisica e mentale come “l’aumento di insicurezza e la diminuzione dell’autostima”, come spiega a Insider la dott.ssa Dulcinea Pitagora, psicoterapeuta e terapista sessuale.

Riscoprire il sesso dopo la quarantena

Torneremo alla normalità, ci vorrà tempo certo, ma succederà. E ci ritroveremo di nuovo a contatto con le possibilità, venute meno in tempo di pandemia, di praticare il sesso con meno ansia e più facilità.

In molti hanno sfruttato il periodo della quarantena per riscoprirsi e rientrare in contatto con se stessi, quindi anche con le proprie voglie e desideri sessuali.

E se per alcuni, quelli di norma più refrattari al cambiamento, sarà più difficile tornare a fare sesso con serenità, per altri invece sarà una vera e propria liberazione e, in preda a una nuova euforia, potranno voler sperimentare il sesso in modi che non avrebbero mai pensato prima.

 

5
TIME

Per stare al meglio

Pelle sensibile?

Scegli un detergente intimo che ti garantisce protezione e delicatezza!

Trovali in farmacia

Disturbi alle vie urinarie?

Scopri l’efficacia di un integratore con ingredienti naturali!

Trovali in farmacia