Universo Mamma

Chiusa in casa con i figli? I consigli delle mamme

Che cosa vuol dire "quarantena" per una mamma? Dall'esperienza diretta arrivano i consigli per non buttarsi giù.

16 Marzo 2020

Che cosa vuol dire “quarantena” per una mamma? Dall’esperienza diretta arrivano i consigli per non buttarsi giù.

Le mamme ai tempi della quarantena

Tutte noi abbiamo appena imparato che cosa sia una “quarantena” e adesso ci troviamo a vivere in prima persona un vero e proprio isolamento.

In giornate come queste, di piccole e grandi rinunce, se sei una madre devi affrontare una sfida tutta tua: riuscire a prenderti cura di te stessa e di tuo figlio allo stesso tempo, possibilmente senza che nessuno dei due finisca per impazzire! La maternità al tempo del coronavirus riscrive le regole dell’educazione e della convivenza con i bambini, regalando da un lato la possibilità di godersi del tempo in compagnia dei più piccoli, ma sottraendo alle madri quasi tutte le occasioni di ritagliarsi momenti per sé.

Le variabili, poi, sono molte: l’età dei figli, il loro numero, la presenza del padre e la necessità di continuare a lavorare da casa fanno sì che ogni donna stia vivendo a modo suo questa esperienza così inaspettata. Il fatto che ogni mamma stia imparando come gestire la situazione a modo suo non vuol dire che non ci siamo fatte tutte domande simili o che non ci sono passati per la testa gli stessi pensieri: viviamo questo momento tutte insieme e condividere le proprie esperienze personali può servire a ricordarci che non siamo sole.

Ecco quindi i consigli delle mamme per affrontare la quarantena, dal punto di vista di chi deve lavorare da casa e chi no.

Mamme in quarantena: i consigli di chi lavora da casa

Quali sono i consigli su come affrontare la quarantena insieme ai figli delle mamme che devono lavorare da casa? Lo abbiamo chiesto a questa mammadi un bambino di 8 mesi.

  • Qual è la parte più difficile di questa situazione?
    Riuscire a badare a mio figlio e contemporaneamente a lavorare è molto stressante ora che non posso più ricorrere a tutti i preziosi aiuti su cui facevo affidamento fino a prima. L’assenza del sostegno dei nonni si sente eccome!
  • Che soluzione hai trovato per questo?
    Non appena lui si mette a dormire, cerco di occuparmi di più cose possibile, sia relativamente al lavoro che alle faccende domestiche. In questo modo riesco a fare tutto!
  • Come riesci a passare le tue giornate e a farle passare a lui senza che vi buttiate giù?
    Ogni mattina, mi alzo, mi vesto e mi trucco: così non mi abbandono all’abbrutimento e mi sento meglio. Poi per me anche il tempo dedicato al lavoro conta come momento in cui mi prendo cura di me stessa. Lui, dal canto suo, gioca già sul tappeto, così io mi occupo di tenerlo stimolato senza che la cosa mi impegni troppo.
  • Che consiglio vorresti dare alle altre mamme?
    Ricordatevi che è tutto a posto anche se siete un po’ meno produttive del solito! Dobbiamo riuscire a essere un po’ più indulgenti con noi stesse, non siamo dei robot e se non riusciamo a fare sempre tutto va bene lo stesso.

Mamme in quarantena: i consigli di chi non lavora da casa

Lavorare da casa ti aumenta notevolmente la lista delle cose da fare, ma ti permette anche di ritagliarti del tempo “autonomo”: come gestisce l’isolamento una madre che non ha la possibilità dello smart working? Lo abbiamo chiesto a questa madre di una bambina di due anni e mezzo.

  • Qual è la parte più difficile di questa situazione?
    Una bambina di questa età è per sua natura iperattiva e ha bisogno di sfogo fisico. La cosa più difficile è sicuramente permetterle di esprimere la sua energia in un contesto come questo.
  • Che soluzione hai trovato per questo?
    Ho dovuto rinunciare ad alcune delle regole che fino a prima facevano parte della sua educazione. Non è più vietato, ad esempio, saltare sul letto o andare in giro per casa con il monopattino. Le permetto di trasgredire perché ne ha bisogno.
  • Come riesci a passare le tue giornate e a farle passare a lui senza che vi buttiate giù?
    Io mi concedo qualche coccola personale, portando avanti per esempio la mia beauty routine, mentre lei gioca in autonomia. Per fare questo di solito iniziamo un gioco insieme e poi la incito a continuare da sola, magari facendomi vedere alla fine che cosa è riuscita a fare. Inoltre, la coinvolgo nelle mie attività quotidiane: mi sta dando una grande mano a cucinare!
  • Che consiglio vorresti dare alle altre mamme?
    Armatevi di tanta pazienza e coinvolgete i bambini nelle cose che dovreste fare comunque, trasformando in gioco i compiti quotidiani. Quando sono grandi abbastanza, potete anche affidare loro delle vere e proprie mansioni, responsabilizzandoli (per esperienza vi dico che a due anni è presto per annaffiare le piante, se non si vuole creare un lago in salotto!).

I consigli delle mamme per la quarantena

Come abbiamo detto fin dall’inizio, ogni situazione è diversa e ti porta a vivere piccole sfide che sono tutte tue, assolutamente uniche. Bisogna però tenere sempre a mente che ognuna di noi sta affrontando gli stessi dilemmi e sapere di non essere sole nemmeno adesso.

Quale che sia la tua situazione, ricordati di prenderti cura di te, concedendoti il tipo di coccola di cui più hai bisogno e non sentirti in colpa se ogni tanto tuo figlio si trova a giocare da solo: l’autonomia è il più grande regalo che puoi fargli. Le mamme hanno da sempre una marcia in più, non sarà certo la quarantena a fermarle!

A questi buoni consigli, ci sentiamo in dovere di affiancarne qualcuno sempre valido, che probabilmente segui già rigorosamente ma che non fa mai male ripetere:

  • Lavati spesso le mani e accertati che tuo figlio faccia lo stesso;
  • Se esci di casa per fare la spesa, cambiati i vestiti appena rientrata, prima di salutare tuo figlio;
  • In qualsiasi situazione di contatto esterno, mantieni le distanze di sicurezza;
  • Soprattutto, RESTA A CASA!
5
TIME

Per stare al meglio

Dolori al seno?

Liberati dei dolori da allattamento grazie alle compresse di garza!

Trovali in farmacia

Bruciori e fastidi intimi?

Ripristina e proteggi l’equilibrio della tua flora vaginale!

Trovali in farmacia