Disturbi intimi

Ridere accelera il metabolismo: una storia vera

Aiuta a bruciare calorie e riduce ansia e stress: dieci minuti di risate possono essere un vero e proprio antidepressivo naturale.

Sorridere è una delle espressioni base degli esseri umani, e non solo! Contrariamente a quanto si è pensato per molto tempo non siamo l’unica specie animale in grado di ridere.

Molti mammiferi sono capaci di farlo, come i primati per esempio, la cui risata è stata osservata attentamente, e ormai certificata: esiste, così come esiste nei ratti, più inverosimile ma egualmente vero. In quest’ultimo caso, però, si tratta di una risata più associata agli stimoli fisici, come il solletico, piuttosto che all’interazione, come succede invece negli umani.

Robert Provine, psicologo e neurologo statunitense da poco scomparso, ha sottolineato quanto la possibilità di ridere sia più alta in compagnia rispetto a quando siamo soli: insieme si ride ben 30 volte di più, ergo la maggior parte delle risate è prodotta in contesti sociali, come in una conversazione. 

Lo scrittore, esperto mondiale della risata che ha riassunto nel suo libro “Laughter: A scientific investigation” tutto ciò che sappiamo oggi su questa reazione nervosa, ha spiegato quanto il potere della risata influisca sul benessere psico-fisico dell’organismo.

Ridere accelera il metabolismo e riduce lo stress

“Imparare a ridere”: un’indicazione apparentemente sottintesa, che subito ci fa pensare a una risposta immediata “io so già ridere”. Ma se la risata è generalmente associata alla felicità è forse possibile percorrere inversamente la strada e passare dalla risata per arrivare più facilmente e velocemente allo stato di serenità di cui normalmente la risata è conseguenza? Sì. Esistono dei veri e propri esercizi da praticare per iniziare a sperimentare una tecnica che induca al riso e che porti (dati alla mano) a comprovati benefici psicologici, fisici e addirittura estetici.

Una risata spassionata, una “grassa risata”, mette in moto diversi muscoli facciali, tanto da poter essere considerata come una vera e propria gym face. Non solo, accelerando il battito cardiaco la risata aiuta a stimolare la circolazione, oltre che una contrazione dei muscoli del torace. Tutti questi elementi insieme aiutano a migliorare l’ossigenazione dei tessuti che a sua volta stimola il metabolismo e la tonicità della pelle.  

Più risate, meno cortisolo, anche questa è una tra le conseguenze più gradite, visto che il cortisolo è l’ormone che produciamo in situazioni di stress e che, se presente in quantità eccessive nell’organismo, può portare a un depotenziamento delle difese immunitarie.

Anche il nervo vago, ovvero quello che entra in azione quando ci rilassiamo, è stimolato dalla risata, la respirazione potenziata, i muscoli facciali pungolati, un bell’effetto detox sui polmoni ed ecco che subito risultiamo più belle e luminose.

 

Ma allora, come possiamo fare per perpetuare o indurre gli effetti della risata, per provocare la risata stessa, e godere quindi di tutti questi benefici? Tra i tanti che se lo sono domandato, uno tra tutti ha saputo dare una risposta pratica e audace, Madan Kataria, il medico indiano che ha inventato lo yoga della risata.

Lo yoga della risata, aiuta davvero

Nasce a metà degli anni ’90 e oggi è praticatissimo. Questa divertente disciplina che, ormai forte di studi scientifici che ne dimostrano i benefici e la veridicità, si basa sul piacere di ridere e su veri e propri esercizi per imparare a farlo bene.

Nasce da una formula semplice: il connubio tra risata diaframmatica e gli esercizi di respirazione tipici dello yoga, il tutto condito dall’aspetto più peculiare della risata, ovvero il fatto che è contagiosa. Non è un caso che le lezioni siano infatti sempre di gruppo: deve essere stimolata la socialità, la condivisione in forma giocosa, deve crearsi il contesto perfetto per ridere con facilità.

Una disciplina da non sottovalutare, che viene usata anche come terapia di supporto per i malati di Alzheimer, disabili, tossicodipendenti, carcerati e per pazienti con disturbi psichiatrici. Dieci soli minuti di risate sono un vero e proprio toccasana, che aiuta a stimolare la produzione di tutti quegli ormoni riconosciuti come antidepressivi naturali: serotonina, dopamina e ossitocina.

 

Le lezioni sono facili da seguire e basate sull’uso della respirazione, l’obiettivo finale decretato è raggiungere “lo spirito interiore della risata”: una risata incondizionata, che nasce senza bisogno di stimoli esterni, che induce e produce sensazioni positive legate ad altrettanto positivi principi come gratitudine e gentilezza, che a loro volta portano a effetti psicofisici inaspettatamente e realmente portentosi.

5
TIME

Per stare al meglio

Pelle sensibile?

Scegli un detergente intimo che ti garantisce protezione e delicatezza!

Trovali in farmacia

Disturbi alle vie urinarie?

Scopri l’efficacia di un integratore con ingredienti naturali!

Trovali in farmacia