Di solito eviti di usare i tamponi interni perché sei vulnerabile alle infezioni intime? Quello che devi sapere è che, se lo usi correttamente, non hai di che temere.

Per chi ha una pelle particolarmente delicata e sensibile l’arrivo delle mestruazioni può rappresentare un problema. In effetti, per quanto cerchi di dotarsi di strumenti igienici quanto più ipoallergenici e confortevoli possibile, alla fine della settimana segnata in rosso sul calendario si trova sempre con qualche piccolo fastidio in più. Pelle irritata, prurito, sensazione di secchezza. Nulla di grave! Il più delle volte il tutto si risolve nel giro di pochi giorni e l’equilibrio delle sue mucose intime torna perfetto, ma questo non toglie che vorrebbe potersi sentire “a posto” anche durante le mestruazioni, inclusi i giorni di maggior flusso.

Questa situazione è molto comune. E il disagio e la probabilità di contrarre infezioni intime o di sviluppare dermatiti e irritazioni si accentua in estate, quando il caldo aumenta la sudorazione delle parti intime, la proliferazione batterica accelera i tempi e soprattutto la pelle diventa intollerante all’assorbente. Capita anche a te? Ed è soprattutto in questi frangenti che rivaluti l’opzione assorbente interno?

Già, l’assorbente interno. Di solito cerchi di evitarlo perché temi, a causa della tua particolare vulnerabilità alle infezioni vaginali e alle vie urinarie, di aprirti maggiormente la strada all’azione patogena dei germi. Beh, quello che devi sapere è che, se lo usi correttamente, non hai di che temere. Il giusto compromesso tra comfort e igiene, tra praticità e sicurezza esiste. Con il giusto tampone interno puoi concedere qualche ora di “respiro” alla tua pelle, libera dal contato continuo e diretto con l’assorbente, e al tempo stesso non alterare il già fragile equilibrio delle tue zone intime.

La soluzione è quella di affidarsi con tranquillità ad un tampone interno in puro cotone, facile da inserire, del tutto ipoallergenico, refrattario alla proliferazione batterica. Puoi sceglierlo nei vari modelli a seconda dell’intensità del flusso.

Segnati queste regole d’oro a proposito di tamponi interni, vedrai che non te ne pentirai:

  • Se puoi, cerca di inserirli dopo aver effettuato l’igiene intima, e scegli per questa operazione di pulizia un detergente delicato e ipoallergenico, privo di profumi e possibilmente non schiumogeno, in modo da ridurre al minimo l’impatto “prosciugante” sulle mucose. Considera infatti che il contatto con l’acqua tiepida rallenta l’intensità del flusso e pertanto sarà più semplice indossare il tampone.
  • Non usarlo MAI durante la notte!
  • Evita di tenerlo indosso a lungo, anzi, cambialo ogni due ore: il tampone si impregna di sangue mestruale gonfiandosi come un palloncino ma, se lo si mantiene molto a lungo in vagina, questo sangue ha più probabilità di diventare un focolaio batterico. Forse non lo sai, ma una delle cause di infezioni intime, spesso silenti e pertanto ancora più pericolose, è proprio un uso scorretto dell’assorbente interno.
  • Se non ti è possibile effettuare l’igiene intima prima dell’uso del tampone, cerca almeno di lavarti le mani con il sapone o con un disinfettante antibatterico prima e dopo l’operazione di inserimento. È importantissimo!
  • Ricorda di conservare le confezioni di tamponi in ambienti asciutti e riparati, e di controllare il loro stato prima di usarli. Tamponi “vecchi”, pieni di polvere o umidi vanno gettati via.
  • Scegli assorbenti in puro cotone, che sono anallergici e, soprattutto, ti garantiscono uno standard elevato di igiene e comfort.
  • Puoi indossare gli assorbenti interni per fare sport, in estate per ridurre al minimo gli effetti del surriscaldamento e la sudorazione intima e al mare per fare tranquillamente il bagno; insomma, puoi usarlo quando vuoi e sentirti come se non avessi più le mestruazioni… Ricordandoti che, però, le hai! Quindi guai a dimenticarlo dentro!
  • Se sei vergine o nei giorni di poco flusso opta per i tamponi mini e lasciali indosso per poche ore.
  • NON puoi avere un rapporto sessuale completo con il tampone indosso!
  • Preferisci gli assorbenti esterni nei giorni più intensi del flusso.

 

In conclusione, usa gli assorbenti interni senza problemi, perché non sono affatto incompatibili con la tua particolare sensibilità intima, ma la tua “stella polare” sia sempre e comunque la prudenza!

Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella

Iltuouniversodonna.it è il sito promosso da Corman rivolto alle donne, con l'obbiettivo di diffondere una vera cultura del benessere femminile.