A proposito di ciclo

App per il ciclo? 4 motivi per usarle

Scopri perché è utile tenere sotto controllo il tuo ciclo mestruale e come farlo utilizzando le migliori app

12 Novembre 2018

Ogni giorno utilizziamo il nostro smartphone per comunicare, ascoltare musica e rimanere aggiornate sulle ultime news. Raramente ce ne separiamo e lo teniamo sempre a portata di mano. La nostra home è piena zeppa di app dalle icone variopinte: alcune le utilizziamo quotidianamente, altre più di rado.

Tra le varie app che popolano lo smartphone di noi donne, una in particolare può esserci veramente di aiuto. Di quale stiamo parlando? Di una app per il controllo del ciclo. Ne esistono moltissime, con funzionalità più o meno differenti e grafiche moderne che renderanno facile e piacevole il loro utilizzo.

Le app per il ciclo funzionano come una sorta di diario in cui possiamo facilmente segnare i giorni delle mestruazioni, specificando se il flusso è stato lieve o abbondante. Proprio come in un’agenda virtuale, attraverso queste app abbiamo la possibilità di annotare e ricordare eventuali disturbi associati al ciclo mestruale come vomito, diarrea, sbalzi d’umore o dolori, importanti da riferire al nostro ginecologo.

Non ci avevi mai pensato? Non preoccuparti, non è mai troppo tardi per cominciare a utilizzare queste app e avere sempre a portata di mano (e di smartphone) il tuo calendario del ciclo mestruale.

Ci sono un sacco di buoni motivi per approfittare della tecnologia anche sotto il profilo della salute. Un’app per il ciclo non è altro che un personale diario 2.0, senza dubbio molto più comodo e preciso di uno cartaceo, nonché a prova di occhio indiscreto.

Inoltre, una notifica dell’app sul nostro smartphone potrebbe evitarci situazioni di disagio. A chi non è mai capitato di ritrovarsi fuori casa e dover chiedere all’amica più affidabile un assorbente? Non c’è niente di male, ovvio. Le mestruazioni sono assolutamente normali, non c’è da vergognarsi, e poi le amiche si vedono nel momento del bisogno, giusto? Può capitare, però, di ritrovarsi in situazioni in cui si ha bisogno di un assorbente, senza avere un’amica o anche solo una conoscente alla quale chiedere aiuto. Allora sì che ci sentiamo in difficoltà. Grazie a un’app per il ciclo, non ti farai più cogliere impreparata. Sarà la stessa app a ricordarti che, essendo in prossimità dell’arrivo del flusso mestruale, potrebbe essere saggio in quei giorni portarsi in borsetta quel che serve.

Di seguito ti illustreremo 5 buone ragioni per scaricare una app tutta dedicata a noi donne.

  1. Per controllare la regolarità del tuo ciclo

Un ciclo irregolare è spesso sinonimo di qualcosa che non va nel nostro corpo. Se il ciclo si presenta spesso in anticipo, potremmo soffrire di polimenorrea, mentre se arriva in ritardo potrebbe essere oligomenorrea.

Se la regolarità del ciclo è importante, lo è anche la quantità di sangue che perdiamo a ogni mestruazione. Si è di fronte a un caso di ipomenorrea, per esempio, se abbiamo una mestruazione particolarmente scarsa, mentre per delle perdite molto abbondanti, si parla di ipermenorrea. Il fatto stesso di avere o no il ciclo è un segnale che il nostro corpo ci manda e al quale dobbiamo prestare attenzione. L’amenorrea, ovvero l’assenza di ciclo, potrebbe essere legata all’assunzione di particolari farmaci, a un eccesso di attività sportiva o al troppo nervosismo. Questa condizione, come le altre che abbiamo elencato, potrebbe anche essere dovuta a squilibri ormonali collegati a malattie più serie. Per questo è importante tenere un monitoraggio regolare di questi parametri, perché è da essi che capisci se il tuo ciclo è a posto o c’è qualcosa di anomalo. Attraverso una app per il ciclo, tutto sarà più facile da tenere sotto controllo.

  1. Per scoprire qual è il tuo periodo fertile

Le app per il monitoraggio del ciclo mestruale offrono anche la possibilità, per le interessate, di verificare il proprio periodo fertile. In questo modo, se stai cercando di avere un bambino, sarà più semplice sapere quali giorni sono ottimali per riuscire a rimanere incinta.

  1. Per sapere cosa dire al tuo ginecologo

Quante volte, nello studio del nostro ginecologo, siamo rimaste attonite di fronte alla domanda: “quando è stata l’ultima mestruazione?”. In molte si affidano al classico metodo di segnarsi i giorni del ciclo sulla loro agenda cartacea, dimenticando di portarsela dietro proprio in occasione della visita ginecologica. Utilizzando una comoda app sul vostro smartphone, che ormai vi segue ovunque, non avrete più esitazioni nel rispondere alle domande sulla vostra regolarità mestruale. In più, non dimenticherete di riferire al ginecologo eventuali disturbi collegati ai giorni del ciclo e non solo.

  1. Per scoprire se soffri di un disturbo serio

Vomito, diarrea, dolori mestruali molto forti, dolori durante i rapporti sessuali: questo tipo di malesseri possono anche essere sintomo di vere e proprie patologie come l’endometriosi o la sindrome dell’ovaio policistico. Aggiornando giorno per giorno il tuo diario personale, potrai aiutare il tuo ginecologo nella diagnosi e nella cura di malattie o disturbi legati al ciclo mestruale.

  1. Per non dimenticare mai più la pillola anticoncezionale

Se per alcune è facile da ricordare, per altre è difficilissimo, se non impossibile. Assumere la pillola ogni giorno sempre allo stesso orario è importantissimo per far sì che funzioni al meglio (e diciamo la verità: nessuna vorrebbe che non funzionasse bene). Come ricordare la pillola? Il metodo della sveglia sul cellulare può essere utile, certo. Ma che succede se, per sbaglio, la disattiviamo e non suona per avvertirci? Nel migliore dei casi, può essere una scocciatura. Nel peggiore, meglio non pensarci. Utilizzando le app per il ciclo ci sono meno probabilità che accada questo inconveniente, perché la gestione della “sveglia per la pillola” sarà separata da quella delle normali sveglie mattutine e quindi sarà più difficile disattivarla per errore.

Se ti abbiamo convinto dell’utilità di queste app e sei curiosa di provarne una, eccoti qualche suggerimento su quali sono le app più scaricate ed efficienti che puoi facilmente trovare nel tuo store:

  • Il Mio calendario mestruale (iOS/Android). È gratuita, dal design colorato e facile da utilizzare. La sua grafica simpatica renderà l’inserimento dei dati relativi al ciclo veloce e divertente, ma se vuoi un design più minimal e serio, puoi cambiarlo dalle impostazioni. Con questa app per il controllo del ciclo potrai annotare il tuo stato d’animo e i sintomi legati all’ovulazione, tenendo sotto controllo peso e temperatura attraverso degli utili grafici. Grazie alla possibilità di poter cambiare account, si possono registrare le informazioni di più persone: un’opzione perfetta per aiutare l’amica che non ha mai spazio libero sul cellulare.
  • Clue – Calendario Mestruale (iOS/Android). Questa app gratuita permette di tracciare l’andamento del ciclo e dell’ovulazione mensile attraverso un’interfaccia semplice, lineare ed estremamente intuitiva. Se non sopporti fiorellini, farfalle ed animaletti, questa è l’app che fa per te. Potrai tenere traccia del tuo ciclo mestruale, calcolare il periodo più fertile e registrare dati relativi alla tua gravidanza. Su questa app è possibile attivare notifiche che segnalano l’arrivo delle mestruazioni o l’inizio della finestra più fertile per il concepimento, oppure impostare promemoria personalizzati per non dimenticare di assumere la pillola anticoncezionale o altri contraccettivi.
  • Life – Ciclo Mestruale (iOS). All’interno di questa app è disponibile una funzione apposita per chi ha il ciclo irregolare: un aiuto notevole per chi non sa mai quando aspettarsi l’arrivo delle mestruazioni. Devi solo inserire i tuoi dati e poi farà tutto lei, indicandoti i giorni fertili e la rosa di quelli in cui probabilmente avrai di nuovo le mestruazioni. Con la modalità premium, sono disponibili molte altre funzionalità, come l’annotazione dell’attività sessuale, della temperatura, dei medicinali e molto altro. Più dati inserisci, inclusa l‘intensità dei flussi e l’eventuale assunzione di contraccettivi orali, più efficace sarà l’aiuto di questa app.
  • Flo – Calendario Mestruale & Ovulazione (Android). Questa app non solo è in grado di aiutarti a controllare il tuo ciclo e i tuoi periodi fertili, ma ha anche una modalità gravidanza che ti permetterà di monitorare la crescita del tuo bambino di settimana in settimana. Se stai cercando di avere un bambino o sei all’inizio della gravidanza, ti consigliamo di scaricarla subito: potrai annotare sintomi e malesseri, calcolare la data presunta del parto e attivare il conto alla rovescia più emozionante della tua vita. Se non sei incinta, all’interno dell’app potrai trovare consigli su come e quando è meglio fare attività sportiva a seconda della fase dell’ovulazione in cui ti trovi. Se stai per diventare mamma, invece, avrai la possibilità di imparare di più sulla cura del tuo bambino.
  • Period Tracker (iOS/Android). Facile e intuitiva da utilizzare: quando sul ramo dell’albero si schiudono i boccioli, sei vicina al tuo periodo fertile. Semplice no? L’inserimento dei dati è veloce e puoi registrare cambi d’umore, presenza di acne, dolori e altri malesseri che possono presentarsi nell’arco del mese. È possibile attivare le notifiche per essere avvisate quando si è vicine al periodo fertile oppure alle mestruazioni. All’interno del calendario della app si possono annotare rapporti sessuali ed è disponibile anche la modalità gravidanza.

Certamente già lo sai, ma è sempre bene specificarlo. Se non stai cercando una gravidanza, è importante sapere che queste app non possono darti certezza che non rimarrai incinta. Ogni corpo è differente: queste app ci danno un aiuto, è vero, ma non possono stabilire con assoluta certezza né i giorni fertili, né quelli non fertili. Le informazioni che ci danno sono del tutto indicative, perciò non si deve assolutamente pensare alle app per il tracciamento di ciclo e ovulazione come a dei metodi contraccettivi, ma interpellare piuttosto un ginecologo che sappia offrirci il miglior anticoncezionale in base alla nostra situazione specifica.

5
TIME

Per stare al meglio

Irritazioni da assorbente?

Prova la delicatezza degli assorbenti in puro cotone!

Trovali in farmacia

Stufa della plastica?

Passa agli assorbenti biologici e compostabili!

Trovali in farmacia

Per approfondire

A proposito di ciclo

App per allenarsi a casa

3
Minuti

A proposito di ciclo

Ciclo irregolare

3
Minuti