A proposito di ciclo

Tiroide: quando non funziona bene anche la sessualità ne risente

Una ghiandola che tra le sue numerose funzioni ha anche un ruolo nella sessualità e nella regolazione del ciclo mestruale

La tiroide è una ghiandola che le donne dovrebbero conoscere molto bene, perché influenza molte delle attività del nostro organismo, dal metabolismo al sonno. Forse non tutte sanno che, per gli ormoni che rilascia, ha un ruolo nel buon andamento del ciclo mestruale e persino nei rapporti sessuali.

Cos’è la tiroide

La tiroide è una ghiandola endocrina, un organo cioè che produce e rilascia ormoni. Altre ghiandole dello stesso tipo sono, per esempio, il pancreas e l’ipofisi. La tiroide, in particolare, è collocata nella parte davanti del collo, tra la fine della laringe e l’inizio della trachea. Ha una particolare forma a farfalla e, quando ingrossata, è ben visibile e si percepisce sotto le dita.

A cosa serve la tiroide

La tiroide produce ormoni; questi sono noti come calcitonina, T3 e T4, questi ultimi meglio definiti come triiodotironina e tiroxina. Per produrre questi ormoni la tiroide si avvale dello iodio, una sostanza che quando scarseggia rallenta il buon funzionamento della ghiandola.

Questi ormoni sono fondamentali per il metabolismo basale, indicano alle cellule quanto ossigeno e calorie consumare e stimolano i tessuti a produrre le proteine necessarie. La tiroide è coinvolta in tanti altri processi, per esempio regola la frequenza respiratoria e quella cardiaca, così come è coinvolta nello sviluppo del sistema nervoso centrale del feto. Gli ormoni tiroidei hanno un ruolo nella regolazione della temperatura del corpo e del ritmo sonno-veglia. Hanno infine la facoltà di stimolare la produzione di globuli rossi da parte del midollo osseo. Quello che forse è meno noto è il coinvolgimento della tiroide nell’attività dell’apparato riproduttore, sia nel maschio che nella donna, dove influenza anche il ciclo mestruale.

Quando la tiroide non funziona (o funziona troppo)

Per capire in che modo la tiroide può avere interferenza nella nostra vita sessuale è necessario riportare quali sono le principali patologie che possono colpire quest’organo. Quando la tiroide non funziona a dovere e rilascia in scarsa quantità i suoi ormoni si parla di ipotiroidismo, i cui sintomi caratteristici sono aumento di peso, maggior sensibilità al freddo, stitichezza, difficoltà a concentrarsi, affaticamento. Ci sono casi in cui, invece, la tiroide funziona “troppo”: si parla allora di ipertiroidismo. Una maggior concentrazione di ormoni tiroidei provoca dimagrimento, battiti accelerati, intolleranza al caldo, nervosismo e iperattività. Altre disfunzione sono le tiroiditi e il gozzo.

Tiroide e sessualità: quale correlazione?

I problemi alla tiroide possono avere ripercussioni sulla vita sessuale e sulla fertilità, nella donna come nell’uomo. La prima evidenza di una disfunzione della tiroide la si osserva nel ciclo mestruale, che risulta alterato. In caso di ipotiroidismo, per esempio, per compensare viene rilasciata una maggior quantità di prolattina, ormone deputato alla produzione del latte in gravidanza. Quando però non si è incinta, l’iperprolattinemia impedisce l’ovulazione, il ciclo si presenta in maniera irregolare, tanto che si può arrivare all’amenorrea, l’assenza di mestruazioni. L’ipertiroidismo, invece, genera l’effetto opposto: il ciclo si accorcia e il flusso si presenta abbondante e duraturo. A un problema alla tiroide può essere correlato anche lo spotting, quel fenomeno che si presenta tra una mestruazione e l’altra con piccole perdite vaginali ematiche, solitamente di colore scuro. Alla lunga, un problema alla tiroide non trattato può portare persino all’infertilità, perché riduce la riserva ovarica.

Ormai numerosi studi hanno visto una correlazione tra malattie tiroidee e disfunzioni sessuali. Se nell’uomo possono causare eiaculazione precoce o disfunzione erettile, nella donna altrettanto riescono ad avere un impatto sulla vita sotto le lenzuola. In particolare i parametri impiegati per valutare la sessualità sono stati la lubrificazione vaginale, l’eccitazione, la capacità di raggiungere l’orgasmo e il dolore durante il rapporto.

In tutti i casi, sia per le donne con ipotiroidismo, che quelle con ipertiroidismo e quelle con tiroidite di Hashimoto, è stato rilevato un calo della libido, una mancanza dunque di desiderio sessuale. In caso di ipertiroidismo o ipotiroidismo, invece, si sono presentati inoltre una scarsa eccitazione, scarsa lubrificazione intima e più difficoltà a raggiungere l’orgasmo, con conseguente minor soddisfazione sessuale. In questo meccanismo sembrerebbe coinvolto anche il sistema nervoso centrale, che tra le tante funzioni ha quella di regolare il desiderio e l’attività sessuale. Gli stessi studi hanno dimostrato che, recuperando il buon funzionamento della tiroide attraverso la terapia e i trattamenti idonei, tutte le problematiche della sfera intima rientravano nella norma.

I rimedi per vivere meglio la sessualità

Le disfunzioni tiroidee non sono la normalità e devono perciò essere adeguatamente curate con il supporto dei medici specialisti. I rimedi possono essere farmacologici e chirurgici. Talvolta le difficoltà sessuali permangono a lungo e possono sovrapporsi ai problemi tipici della menopausa. Se, nonostante i problemi alla tiroide, senti il desiderio di stare fisicamente vicina al partner, però, puoi farti aiutare da qualche prodotto pensato per migliorare i rapporti. Fare l’amore ha molti benefici e se un pensiero ti assilla può darti qualche attimo di serenità con la persona che ami. Un sollievo può venire da lubrificanti o gel vaginali che riducono la secchezza e migliorano la lubrificazione; questo aspetto è molto importante, perché se la vagina non è in condizioni ottimali il rapporto può rivelarsi doloroso, oltre che fastidioso. Per di più, piccoli traumi e irritazioni aumentano il rischio di incorrere in cistite post coitale, una seccante infiammazione che porta bruciore e difficoltà a urinare. Insomma, tutti fastidi che in un momento delicato sono ancor più da evitare.

Non sottovalutare, quindi, le tue sensazioni. Mancanza di desiderio e rapporti dolorosi possono avere tantissime cause, psicologiche e fisiche, tra cui, come hai visto, anche problemi alla tiroide.

5
TIME

Per stare al meglio

Irritazioni da assorbente?

Prova la delicatezza degli assorbenti in puro cotone!

Trovali in farmacia

Stufa della plastica?

Passa agli assorbenti biologici e compostabili!

Trovali in farmacia