I consigli utili per scegliere gli assorbenti più adatti alle esigenze di una teenager alle prese con i primi flussi mestruali.

Hai tra i 10 e i 15 anni e sei alle prese con i tuoi primi cicli mestruali? Questo rappresenta un’importante novità che sta letteralmente rivoluzionando la tua vita? Ogni giorno percepisci dei cambiamenti nel tuo corpo, ti osservi, ti valuti, ti stupisci di come il tuo aspetto si stia modificando davanti ai tuoi occhi, e talvolta ti senti come un’estranea nel tuo corpo. Sei proprio come un bruco che sta per trasformarsi in farfalla, e se da fuori questo passaggio può apparire naturale, persino scontato, dal “di dentro” non lo è affatto.

Devi scoprire tante cose, così tante che qualche volta ti senti sopraffatta. Ma di tutte le novità che il periodo che stai vivendo ti regala, le mestruazioni sono forse il meno gradito.

In realtà non è nulla di cui preoccuparsi, perché quella perdita di sangue mensile è solo il segno che tutto va bene, che sei sana e in pieno sviluppo, e che il tuo organismo si prepara ad una futura, possibile gravidanza.

Questo segno di maturazione fisica porta con sé delle responsabilità. Ora devi stare più attenta al tuo corpo, curare la tua igiene intima e fare delle scelte. Ad esempio, parlando di assorbenti, come li stai selezionando? Probabilmente le prime volte sarai andata a comprarli con tua mamma o con una sorella maggiore o con un’amica. Magari li avrai semplicemente presi dalle loro scorte che avrai trovato in bagno, senza stare a pensarci troppo. Eppure, quando si diventa grandi, è importante non delegare a nessun altro la cura della propria persona, specialmente quando si tratta di cose intime.

 

Sugli assorbenti pensi di sapere tutto? Forse ti basi sugli spot pubblicitari in tv o sulle riviste, oppure ne parli con le amiche e ti fai influenzare da loro. Sai che esistono assorbenti più o meno lunghi (ad esempio quelli per la notte, per evitare che ti macchi durante il sonno), più o meno “imbottiti” (per i giorni di maggior flusso), con ali per restare perfettamente aderenti allo slip, o solo anatomici, adatti agli ultimi giorni, quando ormai le perdite sono minime. Sai anche che esistono i tamponi interni, ma forse ancora non hai avuto il coraggio di usarli, sebbene pensi che possano essere molto più pratici di quelli esterni. Vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Per te che sei una ragazza molto giovane, un po’ alle prime armi, e magari non hai ancora acquisito tanta confidenza con le tue parti intime, è meglio cominciare con gli assorbenti esterni. Inizia con quelli con le ali, che sono facili da posizionare sullo slip prima di vestirti e anche durante i diversi cambi della giornata, e che ti faranno sentire molto più sicura e a tuo agio, senza timore che si spostino o “ballino”. Acquistane sempre almeno due confezioni per volta, scegliendo il modello per flussi medi o maxi, perché spesso le prime mestruazioni sono abbastanza abbondanti, e perché così non dovrai cambiarti in continuazione.

A tal riguardo, quanto cambi bisogna effettuare? Ebbene, questo dipende da te, da quanto è abbondante il flusso, ma in linea di massima quando percepisci la sensazione di “bagnato”, è il momento di andare in bagno. Ricordati di lavarti sempre molto bene le mani con il sapone sia prima di rimuovere dallo slip l’assorbente da cambiare, che a cambio effettuato.

Evita invece, di adoperare le salviette umidificate intime, perché possono facilitare irritazioni. Ti basta lavarti bene con un detergente intimo delicato prima di uscire di casa e, se ne senti il bisogno, di nuovo la notte prima di andare a dormire. Non esagerare con i lavaggi perché possono modificare il Ph della tua mucosa genitale e provocare secchezza.

Ogni volta che cambi l’assorbente, avvolgi quello usato nella carta igienica e richiudilo nella carta di quello nuovo prima di gettarlo nella spazzatura. Ricorda anche che gli assorbenti usati vanno buttati nel secco, e non nell’umido!

Infine, parliamo del materiale di cui sono fatti questi assorbenti. Probabilmente non ci hai mai riflettuto, ma è molto importante che tu scelga dei prodotti che siano rispettosi dell’equilibrio della tua pelle. In fin dei conti stai indossando qualcosa che deve stare a diretto contatto con le mucose vaginali, oltre a dover assorbire il sangue. Pertanto, più questo materiale è traspirante, minori saranno le conseguenze sulla tua salute e sul benessere intimo: il cotone è perfetto, perché ti garantisce igiene, asciutto e freschezza e perché, grazie alla sua grande traspirabilità, riduce la formazione di cattivo odore e la proliferazione di batteri e altri germi che sono veicolo di infezioni vaginali.

Corman S.P.A

Corman S.p.A Via liguria 3/B - 20084 Lacchiarella

Iltuouniversodonna.it è il sito promosso da Corman rivolto alle donne, con l'obbiettivo di diffondere una vera cultura del benessere femminile.